Facebook Twitter Blog Residenza Case Sparse YouTube Vimeo




_Suppiej & Zanato


Super




Mia e Edoardo hanno sviluppato tre corpi di lavoro legati al paradosso. Super (yell) è una scritta in plexiglass arancione realizzata con l’aiuto di un artigiano locale; è un grido arrabbiato rivolto al cielo che riprende una frase tratta dal racconto poetico di Luis Borges: ¡Me has arrabatado el palacio!. Nel sotterraneo è presente Super (balaclava): la trasposizione poetica del personaggio del racconto, ideato dagli artisti come un supereroe. L’ultima installazione, Super (porcelain), presenta dei vasi in ceramica bianca dipinti di azzurro, dove gli artisti hanno realizzato delle scene tratte dalla quotidianità della residenza.

Rossella Farinotti